Torta Rustica Ricotta e Spinaci

Torta-rustica

Ricetta torta rustica ricotta e spinaci. Un modo intelligente di far mangiare la verdura ai bambini, di preparare verdura à porter per pic-nic estivi e per cenette informali a casa di amici in cui si porta tutti qualcosa.

La verdura fa bene e dovrebbe costituire la base della nostra piramide alimentare (cioè ne dovremmo mangiare tanta). Spesso però, impigrita da una faticosa giornata di lavoro mi lascio tentare dai cibi pronti e dai piatti veloci e proprio non me la sento di pulire verdura e trovare un modo appetitoso per presentarla in tavola. A casa dei miei genitori la verdura non mancava mai. Ricordo mia madre che già alle tre del pomeriggio cominciava a pulire i mazzi di bieta o broccoletti o cicoria per poi lessarla. A cena spesso, infatti, mangiavamo verdura all’agro, ripassata in padella con aglio e olio oppure trasformata in frittata o, ancora, una torta rustica di ricotta e spinaci. Penso a mia madre e ammiro la sua fantasia culinaria che le è venuta in aiuto per trovare modi sempre diversi per far mangiare la verdura a due bambine convinta che gli spinaci fossero ricchi in ferro. Poi abbiamo scoperto che non è così (qui) ma la cosa ha davvero poca importanza perché la torta rustica ricotta e spinaci è molto buona.

IL COMMENTO DEL MARITO:
Ho guardato nell’acquaio e ho provato una fitta al cuore. Ammassati in due pile impiastricciate con una pappa verdastra c’erano: una ciotola blu di plastica di quelle che entrano a malapena nella lavastoviglie, un cucchiaio di legno, due piatti, una pentola grande e una terrina più piccola, un paio di bicchieri, una teglia. Perché questa tiritera? Perché sono io che lavo i piatti.
Giudizio: veramente molto buona. Ottimo il contrasto tra la consistenza della pasta esterna e la morbidezza del ripieno. Ecco, il ripieno era forse troppo omogeneo per il mio concetto di “rustico”.
Variante consigliata per la prossima volta: broccoletti, würstel e uovo sodo.

Ancora una ricetta?  Gateau di Patate

Ricetta Torta Rustica Ricotta e Spinaci

Torta rustica ricotta e spinaci

Tempo totale45 minuti
Chef: Diario di Cucina - Paola

Ingredienti

  • 2 confezioni di pasta sfoglia
  • 150 g di spinaci cotti
  • 150 g di ricotta di mucca
  • 40 g di parmigiano grattugiato
  • 2 uova
  • sale pepe, noce moscata

Istruzioni

  • Lessare gli spinaci in acqua salata e triturali con il frullatore a immersione.
  • In un piatto sbattere le uova
  • In una ciotola unire la ricotta, gli spinaci, il parmigiano grattugiato, quasi tutto l’uovo sbattuto, il sale, il pepe e la noce moscata.
  • Amalgamare bene il tutto.
  • Foderare la tortiera con la pasta sfoglia.
  • Versare il ripieno preparato e ricoprirlo con il secondo foglio di pasta sfoglia.
  • Tagliare la pasta in eccesso.
  • Lucidare la superficie con l’uovo rimasto e infornare in forno già caldo a 200 °C per 20-25 minuti.

Note

Beviamoci su: birra

Consulenze e Mentoring

Consulenze - Mentoring

Se la ricetta non ti basta, e vuoi approfondire e capire come migliorare… posso aiutarti con il servizio di consulenze-mentoring. Io e te in videoconferenza. Prova a vedere se può interessarti (clic)

2 Condivisioni
0 0 voti
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
12 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
Ti potrebbero anche interessare
La Torta di Mele di Mamma

La Torta di Mele di Mamma

Questa è una torta di mele che ho fatto mentre Lui dormiva nella stanza accanto. Volevo che al…
ciabatta lievito madre

Ciabatta Lievito Madre

[language-switcher]In questo momento sto sfornando ciabatte di lievito madre a ciclo continuo. Le preparo, le cuocio e le…
pan carrè lievito madre morbidissimo

Pancarrè lievito madre

  Questo pancarrè con lievito madre morbidissimo, altissimo e dalle fibre filanti è nato un po’ per caso,…
torta salata ai formaggi

Torta Salata ai Formaggi

Torta salata ai formaggi. E’ doveroso precisare che questa non è la ricetta della torta al formaggio Umbra…
panettone salato open crumb

Panettone Salato

Confesso subito che il panettone salato mi serve come scusa per poter continuare a impastare panettoni anche fuori…