Torta Caprese

torta caprese

Torta caprese. La classica al cioccolato e mandorle.

Febbre. Tosse. Mal di gola. Dolore toracico. Respiro affannoso. Perdita dell’appetito.
Insomma mi aggiro per casa come una specie di blob mucillaginoso in cerca di pace: anche solo un minuto senza dolori, senza necessità di soffiarmi il naso.
Non ci sono cure miracolose e rapide: occorre avere pazienza. Ci si può rifare alle “tre L” delle nonne (Lana, Latte, Letto) o alla più moderna aspirina o tachipirina. Ma tant’è: occorre aspettare.
Non mangio quasi niente da quattro giorni (infatti sono dimagrita di due chili) ma sento un forte bisogno di cioccolato. E così ho deciso di prepararmi un dolcetto… “già che ho perso due chili, posso permettermelo!”.
La cioccolata mi piace.
Molto. Mi piace mangiarla, maneggiarla, trasformarla. Addolcirla, aromatizzarla, abbinarla…
Cioccolato.
Il periodo è quello giusto.

La torta caprese deve essere bella friabile in superficie – le mandorle servono a questo liberando il loro olio essenziale durante le cottura – ma bella morbida e umida all’interno. In superficie si potrebbero formare delle piccole crepe, è normale non preoccupatevi :-)

Avrei solo una domanda: PERCHE’ su google la ricetta della torta caprese di Luca Montersino viene dopo giallozafferano, ricette della nonna, gustissimo, misya, ricette mania. Chi sono costoro????
Provo un leggero disgusto! Montersino è un pasticcere vero, tiene una trasmissione di pasticceria, ha svariate pasticcerie, ha scritto vari libri di pasticceria… insomma mi sembra uno che ci sa fare! Quali sono le credenziali di tutti gli altri? Perché quando cerco una ricetta in rete il risultato numero uno è sempre giallozafferano? Comincio ad averne le scatole piene di ‘sto giallozafferano! Tra un po’ cucineremo tutti seguendo la stessa ricetta con buona pace del segreto di famiglia. Seguiremo tutti i consigli, i trucchi e le astuzie di giallozafferano. Se sta bene a voi…

La ricetta della torta caprese è questa:

Torta Caprese
Stampa
Tempo totale
1 hr 30 min
Tempo totale
1 hr 30 min
Ingredienti
  1. 250 g di burro
  2. 150 g di cioccolato fondente
  3. 30 g di cacao amaro in polvere
  4. 1 bustina di vanillina
  5. 5 uova
  6. 5 cucchiai di acqua calda
  7. 300 g di zucchero a velo + quello per decorare
  8. 300 g di mandorle sgusciate non spellate e tritate grossolanamente
Preparazione
  1. Ho messo il forno a preriscaldare a 150 °C in modalità statica.
  2. Ho fatto fondere (in un pentolino non antiaderente) a bagnomaria il burro con il cioccolato fondente. Nel frattempo ho sbattuto i 5 tuorli con 5 cucchiai di acqua calda fino ad ottenere una spuma, quindi ho aggiunto (poco per volta) lo zucchero a velo.
  3. Ho unito i due composti e ho unito al tutto il cacao amaro, la vanillina e le mandorle tritate.
  4. Ho montato a neve ben ferma i 5 albumi e li ho uniti al composto di cioccolato.
  5. Cercando di non far smontare gli albumi ho amalgamato il tutto con un cucchiaio di legno facendo movimenti rotatori dal basso verso l’alto. Mescolando il meno possibile.
  6. Ho imburrato la tortiera a cerniera e l’ho passata di zucchero a velo. C’ho versato dentro il composto ottenuto e ho infornato per 45 minuti.
  7. La torta dovrebbe avere una crosticina croccante in superficie (procurata dagli oli essenziali delle mandorle) e rimanere umida all’interno.
  8. L’ho decorata con lo zucchero a velo.
Note
  1. Per una tortiera a cerniera di 26 cm di diametro.
Diario di Cucina https://www.diariodicucina.it/
  • Alessia

    Ottima GNAMMM