Salmone in Crosta

salmone in crosta

Salmone in Crosta.

Trasloco in vista 😀
Chiavi in mano a inizio Dicembre e tanta voglia di andare a vivere di là.
Odio i traslochi, e credo di averne fatti già oltre il dovuto nella mia vita, ma per questo faccio un’eccezione perché la cucina è grande e spaziosa e già mi ci immagino danzare dentro!
E dopo il trasloco, quando (forse) tutte le cose saranno al loro posto, si parte per passare le festività natalizie in Italia, con i nonni.

Continuo a pensare al cenone di Natale. Un “viaggio” iniziato il 30 Ottobre e che terminerà i primi di dicembre, dopodiché tutti ai fornelli! Dedicatemi un pensierino: credo che sarà il periodo di Natale più faticoso della mia vita!
Ma oggi non voglio pensarci, oggi voglio pensare alla ricetta del salmone in crosta: è un piatto per stupire, eppure così semplice!

Ancora un secondo di pesce… ma una diversa filosofia: portare in tavola il salmone in crosta fa’ molto British (e infatti questa ricetta è di Gordon Ramsay). Fate bene i conti di quanto ve ne serve: una fetta a testa è sufficiente perché contiene molto burro (ce n’è sia nella pasta brisée sia nella farcitura del salmone), quindi sazia, un po’ come fanno le spezie solo che le spezie sono ipocaloriche mentre questo salmone in crosta decisamente no, ma in fondo siamo a Natale e credo che accettiamo tutti di prendere un paio di chiletti in questo periodo, no?

Salmone in crosta: si tratta di due filetti di salmone – spalmati di burro aromatizzato – sovrapposti e avvolti nella pasta brisée.

Come aromatizzare il burro cambia il sapore del salmone in crosta: per gusti più British e continentali servono la scorza di un limone, un cucchiaio di zenzero candito tritato finemente, 75 g di uvetta, ½ cucchiaino di noce moscata in polvere e ½ cucchiaino di chiodi di garofano in polvere.

Per gusti più mediterranei e italiani seguite questa ricetta.

Ricetta Salmone in Crosta

Salmone in Crosta
Porzioni 4
Stampa
Tempo totale
1 hr
Tempo totale
1 hr
Ingredienti
  1. 2 filetti spessi di salmone (circa 500 g ciascuno) senza la pelle
  2. 60 g di burro a temperatura ambiente
  3. la scorza di un limone non trattato (grattugiata fine)
  4. ½ cucchiaino di noce moscata
  5. 1 cucchiaino di rosmarino tritato
  6. 1 cucchiaino di timo
  7. 1 cucchiaino di salvia tritata
  8. 1 cucchiaino di origano
  9. 1 cucchiaino di prezzemolo
  10. 1 o 2 rotoli di pasta brisée (dipende dalla forma dei filetti)
  11. 2 tuorli
  12. olio extravergine di oliva
  13. sale
  14. pepe
Preparazione
  1. Controllate i filetti di salmone eliminando la pelle e le lische, asciugatelo bene con la carta da cucina e conditelo con sale e pepe.
  2. Mescolate il burro tenuto a temperatura ambiente con le spezie e la scorza del limone.
  3. Spalmate il burro aromatizzato su uno dei due filetti, poi sovrapponeteli in direzioni opposte in modo che lo spessore finale sia uniforme.
  4. Mettete il salmone al centro della pasta brisée e ricopritelo completamente eliminando l’eventuale pasta in eccesso.
  5. Rovesciatelo in modo da avere la sigillatura sotto.
  6. Mettete il salmone nella teglia da forno ricoperta di carta-forno.
  7. Spennellate il pacchetto di salmone con i tuorli sbattuti e incidetela per disegnare le porzioni.
  8. Potete anche inciderla con un disegno a lisca di pesce o di griglia per decorazione.
  9. Cospargete di sale e pepe e mettete in frigo per 15 minuti.
  10. Nel frattempo accendete il forno a 200° C e infornate il salmone per 20-25 minuti.
  11. Fate riposare per 5 minuti…
  12. Bon Appétit… anzi Enjoy
Diario di Cucina https://www.diariodicucina.it/