Sacher Torte mangiata a Vienna

sacher torte 

Mi sa che la torta Sacher non la sa fare nessuno!
Pare che la ricetta sia protetta da un marchio di fabbrica e gelosamente conservata all’hotel Sacher di Vienna (unico posto al mondo dove si può gustare la VERA Sacher). Tutte le altre sono tentativi più o meno riusciti. Sarà per questo che fino ad ora non ho trovato 2 ricette uguali. Ma gli interrogativi maggiori che mi sono rimasti sono
– ma il lievito ci va o no?
– per quanto tempo deve cuocere?

Il fatto è che andare per tentativi con la sacher torte è faticoso, richiede molto tempo e soprattutto: chi se le mangia tutte queste prove? – si rischia di ingrassare non poco! E allora mi sono ritrovata a portare sacher torte a destra e a sinistra per un mesetto fino a quando non ho trovato la ricetta giusta.
Questa ricetta rappresenta, infatti, il mio ennesimo tentativo e credo di aver raggiunto il risultato atteso non tradendo le aspettative evocate solo dal nominarla.

La Sacher Torte si serve con panna montata non zuccherata servita a parte. In Austria la accompagnano con del tè o caffè in quanto risulta essere troppo secca per i palati d’oltralpe. Per noi italiani è un buon modo di terminare un pasto, soprattutto per chi, come me, adora i dessert al cioccolato. Con la confettura di albicocche fatta in casa raggiunge livelli ineguagliabili. Lo so… per la confettura di albicocche bisogna  mettersi con la santa pazienza a togliere la pelle alle albicocche, ma poi il vasetto saprà ricompensare tanta dedizione 😉 Tra le pagine di questo diario di cucina ci sono anche molte ricette di confetture e marmellate; preparazioni che mi hanno sempre dato molto da pensare, ma da quando ho scoperto che il botulino nelle marmellate è praticamente impossibile mi sono dedicata alla produzione di questo prodotto quasi in maniera industriale 😉

 

Ricetta Sacher Torte

Sacher Torte
Stampa
Tempo di cottura
40 min
Tempo totale
2 hr
Tempo di cottura
40 min
Tempo totale
2 hr
Ingredienti
  1. 6 uova
  2. acqua bollente
  3. 180 g di zucchero
  4. sale
  5. 1 bustina di vanillina
  6. 100 g di farina 00
  7. 50 g di cacao amaro
  8. 6 g di lievito per dolci
  9. 150 g di burro
  10. 1 punta di cucchiaino di bicarbonato di sodio
Per la farcitura
  1. 400 g di marmellata di albicocche
  2. acqua
Per la glassa di copertura
  1. 50 g di burro
  2. 150 g di cioccolato fondente
Preparazione
  1. Ho acceso il forno a 180° C.
  2. Ho diviso i tuorli dagli albumi.
  3. Con un frullatore ho sbattuto i 6 tuorli con 2 cucchiai di acqua bollente (ho sbattuto fino ad ottenere una schiuma).
  4. Poi ho aggiunto 130 g di zucchero e ho continuato a sbattere per altri 15 minuti.
  5. A questo punto ho montato a neve fermissima gli albumi a cui avevo aggiunto il rimanente zucchero.
  6. Ho messo la neve di albumi sopra i tuorli montati ma non ho mescolato.
  7. Ho preparato una miscela di farina 00, lievito, bicarbonato e cacao.
  8. Ho setacciato le polveri sopra gli albumi montati a neve.
  9. Ho fuso i 150 g di burro e l’ho aggiunto al tutto.
  10. A questo punto ho mescolato (il minimo indispensabile) con un cucchiaio di legno - con movimenti rotatori dall’alto verso il basso facendo molta attenzione a non far smontare il composto -
  11. Ho versato il composto in una tortiera a cerniera di 26 cm di diametro e ho messo in forno preriscaldato per circa 40 minuti (ho appurato la cottura della torta con la raffinatissima tecnica dell’infilzamento dello stuzzicadenti).
  12. Quando la torta si è raffreddata l’ho tolta dalla tortiera e l’ho tagliata a metà.
  13. A questo punto ho riscaldato 350 g di marmellata e l’ho spalmata su una delle 2 metà.
  14. Ho ricomposto la torta.
  15. Ho riscaldato i rimanenti 50 g di marmellata con 2 cucchiai di acqua e l’ho usata per spennellare la torta ai lati e sopra.
Per la glassa di copertura
  1. Ho sciolto 150 g di cioccolato fondente e 50 g di burro a bagnomaria mescolando.
  2. Ho versato la glassa sopra e ai lati della torta e l’ho distribuita con una spatola il più uniformemente possibile (ho fatto molta attenzione anche a questa fase da cui dipende la presentazione della nostra torta).
Note
  1. Dosi adatte per una tortiera a cerniera di 26 cm di diametro
Diario di Cucina https://www.diariodicucina.it/