Risotto con la Salsiccia (Luganega)

risotto con la salsiccia

Il risotto con la salsiccia (che nel Varesotto si deve chiamare risotto con la luganega) è il piatto tipico dell’ultimo giovedì di Gennaio in cui si festeggia la Giöbia.
Che pare una cosa facile ma possono nascere attriti anche solo sulla scrittura del nome: Giöbia, Gioebia, Giouebia o Giubiana??? Ogni paese si è creata una propria personale modalità di festeggiamento.
A Varese l’uomo regala all’amata un cuore di pasta frolla.
A Cantù bruciano una castellana traditrice.
A Canzo fanno persino un processo a una strega.
A Busto Arsizio bruciano ciò che di brutto ha portato l’anno appena finito.
Ma la tradizione più vecchia e più diffusa è la cena delle donne, ossia le nostre ave si riunivano proprio l’ultimo giovedì di gennaio a mangiare il risotto con la salsiccia, piatto tradizionale in cui il riso è simbolo di buon auspicio (ancora adesso agli sposi si lancia il riso) e il maiale è simbolo di abbondanza. Una festa della donna ante litteram, un modo con cui gli uomini  ringraziavano le donne di tutto il loro lavoro. Infatti questa festa risale ai tempi in cui le donne non si sedevano intorno alla tavola con gli uomini, ma mangiavano in piedi o accanto alla stufa, quindi in questa festa le donne palesavano il loro desiderio di parità con gli uomini.
In realtà questa festa serviva più che altro a stringere le reti sociali tra le le donne che sovente rimanevano sole perché gli uomini partivano per lunghi periodi di lavoro.

Ma che cosa è la Giöbia? Non esiste una sola risposta, come non esiste un solo nome: è una personificazione di molte cose tra cui
1. la fine della brutta stagione,
2. la fine delle cose brutte,
3. la festa delle donne,
4. la festa degli innamorati,
5. una presenza che va placata con un ottimo risotto con la salsiccia

Le mille e una GiöbiaIn ogni modalità di festeggiamento e in ogni interpretazione di questa tradizione compare sempre il risotto con la salsiccia. 
La leggenda dice che il risotto con la salsiccia doveva essere buono perché se non fosse stato di gradimento alla Giöbia, alla massaia sarebbero capitate mille disastri in cucina (latte versato, olio e sale rovesciati,  bruciature…). Ovviamente ogni paese e ogni famiglia aveva (e ha tutt’ora) una personale ricetta del risotto con la salsiccia per placare la Giöbia…

Le mille e una Giöbia. Storia e tradizioni tra Varese, Como, Milano. Rosella Orsenigo e Roberta Freri

Se anche voi volete placare la Giöbia, potete provare questa ricetta del risotto con la salsiccia 😉

 Ricetta Risotto con la Salsiccia

Risotto con la Salsiccia
Porzioni 4
Stampa
Tempo totale
45 min
Tempo totale
45 min
Ingredienti
  1. 4 salsiccie (di quelle magre e strette)
  2. 2 bicchieri di vino rosso
  3. erbe di provenza
  4. 1 bustina di zafferano in polvere
  5. 400 grammi di riso (Arborio) a persona
  6. farina q.b.
  7. 2 lt di brodo di carne (anche di dado)
  8. 1/2 cipolla tritata
  9. aglio
  10. Burro e/o olio extravergine di oliva
  11. Occorrente per un vino spaziato (chiodi di garofano, cannella in stecca, noce moscata)
  12. 1 bustina di zafferano
  13. Farina
  14. Formaggio stagionato grattugiato (sbrinz o grana)
Preparazione
  1. Tagliare a piccoli pezzi la salsiccia
  2. Mettere nella pentola (antiaderente o coccio) i pezzi di salsiccia con le erbe di provenza e un po’ di vino. Far rosolare, eliminando il grasso sciolto.
  3. Mettere il vino in un pentolino con chiodi di garofano, cannella e noce moscata.
  4. Portare a bollore, incendiare il vino e soffocare la fiamma con un coperchio.
  5. Colare il vino eliminando ogni residuo di spezie.
  6. Preparare il brodo (con osso di manzo o con biancostato o, al limite, con dado).
  7. Mettere il vino caldo nella pentola (antiaderente o coccio) con la salsiccia rosolata.
  8. Aggiungere un po' di farina per addensare il vino.
  9. Cucinare a fuoco lento, aggiungendo un po’ di zucchero (se necessario) per correggere l’acidità del vino.
  10. Rosolare cipolla tritata e aglio a spicchi con burro o olio.
  11. Quando è bello rosolato togliere l'aglio e aggiungere il riso, una bustina di zafferano e mescolare energicamente.
  12. Sfumare aggiungendo un mestolino di vino speziato messo da parte.
  13. Cuocere il riso e mescolare, aggiungendo brodo quando necessario.
  14. A cottura ultimata mantecare il risotto con burro e formaggio grattugiato.
Note
  1. Come servire
  2. Mettere il risotto nel piatto e fare una piccola fossetta nel centro.
  3. Riempire la fossetta con vino speziato e pezzettini di salsiccia.
  4. Accompagnare il risotto con vino corposo.
Diario di Cucina https://www.diariodicucina.it/