Profitterol Bianco

profitterol bianco

Profitterol bianco ma non è cioccolato bianco 😀

Qui (clic) la ricetta del profitterol classico.

Bignè ripieni di Crema Chantilly e ricoperti di Mascarpone, Crema Pasticcera e Panna Montata. Cosí è fatto questo Profitterol bianco.

Vi avverto: tende a sparire. Chi lo mangia dice che è leggero (al palato 😀 ) e ne mangia una gran quantità: il profitterol bianco non avanzerà, ve lo assicuro, neanche dopo un pranzo super abbondante (provate e vedrete). È piaciuto anche ai non amanti del profitterol (eh sí, esistono e vivono in mezzo a noi). Eppoi, diciamocelo, è proprio bello. È bello da guardare. Io l’ho composto su un’alzata di vetro e ha subito regalato alla sala da pranzo l’atmosfera delle grandi occasioni.
La parte più lunga e rognosa della preparazione del profitterol bianco si può fare con largo anticipo (l’avreste mai detto?). I bignè si possono riempire e surgelare. Il giorno che li dobbiamo sfoggiare vanno solo glassati e composti. Direi che per essere un dessert non ci si può lamentare, o no?

Prepariamo i bignè (clic) e la crema pasticcera (clic) e facciamo raffreddare il tutto. La crema pasticcera ha bisogno di un’attenzione particolare durante questa fase altrimenti si forma una specie di crosticina che rovina la morbidezza e l’omogeneità della preparazione. Va messa in un contenitore e ricoperta con la pellicola trasparente facendo attenzione che la pellicola sia ben a contatto con la crema. La crema può essere conservata in frigo per qualche giorno.
I bignè vanno riempiti di crema chantilly. Qui serve una precisazione. Per i francesi la crema chantilly è la panna montata zuccherata, ma per noi italiani la crema chantilly è crema pasticcera mescolata alla panna montata (in proporzioni varie). Una volta chiamavo questo tipo di crema crema diplomatica, poi mi sono arresa alla consuetudine ed anche ad accettare qualche piccolo equivoco…
Quindi si monta la panna e si mescola alla crema pasticcera. Questi qui sono stati riempiti con una crema Chantilly costituita dal doppio di panna rispetto alla crema pasticcera, quindi 200 g di panna e 100 g di crema.
Una volta che i bignè sono farciti si mettono in freezer fino al mattino del giorno di festa. Il tempo per farli scongelare c’è e anche se non si dovessero scongelare del tutto sono ottimi anche con il ripieno semi ghiacciato, sembrano ripieni al semifreddo. Lo so perché mentre li glassavo qualcuno m’è caduto in bocca e mi sono piaciuti moltissimo.

Ricetta Profitterol Bianco

Profitterol Bianco
Stampa
Tempo totale
3 hr
Tempo totale
3 hr
Per la chantilly (per circa 30-40 bignè)
  1. 500 g di panna montata
  2. 250 g di crema pasticcera
Per la glassa la Mascarpone (per glassare circa 30 bignè)
  1. 250 g di mascarpone
  2. 250 g di panna montata
  3. 150 g di crema pasticcera
  4. 80 g di zucchero a velo
Preparazione
  1. Si prepara prima la Chantilly: montare la panna e mescolarla delicatamente con la crema pasticcera.
  2. Riempire i bignè con una siringa per farcire e congelarli.
Per la glassa
  1. si mescola il mascarpone con la crema pasticcera e con lo zucchero a velo, quindi si aggiunge la panna leggermente montata.
  2. I bignè farciti si passano uno per uno nella glassa con l'aiuto di due forchette.
  3. Spolverizzateli con il cacao amaro.
Diario di Cucina https://www.diariodicucina.it/

Ragazze fateli, non ve ne pentirete.