Mont Blanc Ricetta

Mont Blanc Ricetta

Mont Blanc Ricetta

Questa è la ricetta del Mont Blanc francese (o italiano?) della Maison Angelina di Parigi, (che è un po’ il santuario del Mont Blanc, così come l’hotel Sacher di Vienna lo è per la Sacher Torte) ma per dare il benvenuto al mio bambino non volevo niente di meno. Due parole sulla maison Angelina sono d’obbligo. E’ una sala da tè fondata nel 1903 a rue de Rivoli n°226 a Parigi. Se prevedete un viaggio a Parigi questo è davvero un indirizzo da non perdere. In Italia le sale da tè non sono molto comuni ma in Francia ce n’è una in ogni via. Immaginate la vostra pasticceria preferita che serve anche bevande calde e tavolini da cui nessuno vi manda via, anche se li occupate per tutto il pomeriggio. Per me ormai sono una tappa fissa soprattutto durante i freddi e piovosi pomeriggi invernali, anche perché molte sale da tè sono provviste di una “stanza dei giochi” dove i bambini possono giocare in piena libertà. Ecco che la sala da tè diventa un posto per incontrare altre mamme, dove i bambini possono giocare tra di loro e chiedere un dolcetto o un lecca lecca! Geniale, no?

Ma torniamo al mio evento da festeggiare e alla ricetta del Mont Blanc! La scelta del Montebianco per festeggiare la nascita di Riccardo è stata naturale: francesi e italiani la considerano una propria ricetta, proprio come il Monte Bianco. Per noi italiani il Monte Bianco è italiano, e per i francesi è francese. Un bimbo di genitori italiani, che nasce e vive in Francia, sarà considerato italiano da tutti noi e francese dai francesi! Quindi niente poteva essere più adatto. Così qualche giorno prima della data prevista del parto ho preparato le meringhe e quando sono tornata dalla maternità abbiamo festeggiato l’arrivo di Riccardo con un autentico dolce francese. Sperando che Dario associ l’arrivo del fratello alle feste e ai dolci, mettendo un po’ da parte la naturale gelosia nel vedere che mamma e papà non possono più dedicargli tutto il tempo di prima! Ovviamente il vero festeggiato non ne ha mangiato neanche una briciola, in compenso mamma, papà e fratello maggiore ne hanno approfittato alla grande!!!

Meringhe francesi - Ricetta Mont Blanc

Meringhe francesi – Mont Blanc Ricetta

La storia di questa ricetta del Mont Blanc francese potrebbe rappresentare benissimo quello che di solito mi succede nello shopping! Vedo una cosa, mi piace, la compro, per poi scoprire che a casa avevo già di meglio!!! Che poi alla fine è la storia di un dolce semplicissimo, ma chissà perché avevo la radicata idea che fosse complicato oltre l’impossibile. E invece no: meringa francese, panna montata e crema di marroni… questi sono gli ingredienti di questo dolce. 

Ingredienti Mont Blanc - Crème de Marrons

Ingredienti Mont Blanc – Crème de Marrons

Sicuramente trovare dei marroni già spellati e cotti riduce di molto i tempi di preparazione di questo dolce. Cercateli al supermercato, ma se non li trovate potete sempre comprarli on-line (clic), altrimenti preparateli seguendo le indicazioni date sulla ricetta dei marrons glacé (clic), senza stare particolarmente attenti a non romperli: alla fine vanno mixati! Altrimenti potete usare della confettura di marroni. Verrà più dolce…
Ma… l’ingrediente segreto e magico per il Mont Blanc è la crème de marrons. In pratica è una crema di marrons glacé: una goduria senza fine. Non lo so se in Italia si trova facilmente, suggerisco due possibilità:
– comprarla su internet e farsela arrivare a casa. Io l’ho trovata qui (clic), ma sicuramente esistono altri negozi on-line che la vendono.
– fatevela a casa. Qui (clic) una ricetta per i più audaci e sprezzanti spignattatori in cucina (la ricetta è in francese) 😉

Dunque… questa ricetta sta nella mia libreria da Ottobre 2013, più precisamente nel n°2 di Fou de Patisserie (ormai non riesco più a farne a meno!), ma… me l’ero scordata, e quando sono andata in libreria per un giretto di svago e ho visto un ricettario SOLO di ricette classiche e rivisitate dedicate a “Mont Blanc e Merveilleux” OVVIAMENTE me lo sono portato a casa. Poi ho voluto verificare la bontà della ricetta del mio nuovo ricettario navigando su internet, e mi imbatto su un blog francese che parla della ricetta del Mont Blanc della Maison Angelina… mi ci tuffo a pesce! e scopro l’impensabile: la Maison Angelina ha fatto dono della sua ricetta a Fou de Patisserie volume 2 e io ce l’avevo in libreria. Faccio spallucce: ormai ci sono abituata, ormai lo dovrei sapere: a casa ho già il meglio di tutto ciò che posso desiderare 😀

E con questa ricetta vi saluto per un po’. Credo che quello che ho in casa oltre a riempirmi il cuore e l’anima, mi riempirà ogni secondo della giornata. Il tempo dell’attesa è finito, adesso c’è tanto da fare!

Mont Blanc Ricetta

Mont Blanc Ricetta
Porzioni 8
Stampa
Tempo di preparazione
2 hr 30 min
Tempo di cottura
3 hr
Tempo totale
5 hr 30 min
Tempo di preparazione
2 hr 30 min
Tempo di cottura
3 hr
Tempo totale
5 hr 30 min
Ingredienti per la Meringa Francese
  1. 100 g di albumi (circa 3 albumi)
  2. 200 g di zucchero semolato
Ingredienti per la panna montata
  1. 1/2 litro di panna fresca intera (grassi: 35%)
  2. 35 g di zucchero a velo
Ingredienti per i vermicelli di Marroni
  1. 450 g di marroni cotti e sbucciati (o confettura di marroni per una decorazione più dolce)
  2. 300 g di crema di marroni
  3. 3 cl di whisky puro malto o di rum scuro o di brandy (facoltativo). Il whisky rinforza un po' il gusto fumé dei marroni. Mentre rum e brandy esaltano la dolcezza della preparazione (peraltro non troppo dolce)
Preparazione della meringa francese
  1. Montare i bianchi a neve fermissima con 100 g di zucchero semolato.
  2. Quando i bianchi sono montati a neve aggiungere i rimanenti 100 g di zucchero e mescolare a mano facendo attenzione a non smontare il composto.
  3. Con una sac-à-poche, sopra una teglia ricoperta di carta-forno formare 2 dischi bassi di 18 cm di diametro (se si vuole farne una torta a strati). Disegnateli con la matita prima.
  4. Per chi preferisce le monoporzioni: preparare 8 dischi ciascuno di circa 5 cm di diametro.
  5. Preriscaldare il forno a 90° C e far cuocere nel ripiano più basso per 2 ore con la porta del forno socchiusa.
  6. A questa temperatura è possibile che la meringa si colori un po'! Ma per il Mont Blanc servono delle meringhe francesi ben cotte e croccanti anche all'interno.
Preparazione della panna montata
  1. 30 minuti prima di cominciare, versare la panna in un contenitore e mettete il tutto nel frigo (fruste comprese).
  2. Montare la panna ben ferma e aggiungere lo zucchero a velo.
  3. E' possibile conservare la panna montata in frigo fino al momento di usarla. In tal caso montare ancora un po' prima dell'utilizzo.
  4. Ricoprire 1 disco di meringa con un bello strato di panna montata, ricoprire con il secondo disco e formare una cupola di panna montata.
  5. Se invece si vogliono le monoporzioni: formare una cupola di panna montata su ciascun disco di meringa.
  6. Mettere al congelatore per 2 ore. Questo faciliterà la decorazione con i vermicelli di marroni.
Preparazione dei vermicelli di marroni
  1. Mixare i 450 g di marroni cotti con la crema di marroni e con il whisky fino ad ottenere un impasto liscio e sodo.
  2. Mettere l'"impasto" in uno schiacciapatate o nello schiaccia-aglio e decorare il mont blanc con i vermicelli di marroni.
Note
  1. Si conserva in frigo fino al momento di servire.
Diario di Cucina https://www.diariodicucina.it/

 

  • Loredana

    ciao Paola, ho letto bene? sei diventato nuovamente mamma? Cavolo questa me l’ero persa…augurissimi

    • Loredana sì, hai letto bene. Mamma di due “petits garçons” che spero di far diventare due uomini equilibrati, rispettosi e con la testa sulle spalle!

  • sarah

    Ciao, sono Sarah mi accingo a fare questa meraviglia! vorrei chiederti però se puoi darmi un chiarimento: la confettura di marroni e la crema di marroni non sono la stessa cosa?! siccome userò i marroni freschi, se ho ben capito devo usare marroni+ crema di marroni e vorrei essere certa di comprare la cosa giusta. se ci sono due prodotti diversi, potresti dirmi la differenza così evito di fare confusione? grazie! :)

  • sarah

    Cara Paola, sono Sarah (quella di un commento fa) e ti scrivo perchè ho fatto questo dolce. GRAZIE! é buonissimo. Il risultato ottenuto è un vero montblanc come quello delle pasticcerie raffinate e ho avuto complimenti da dieci persone!!! Per la crema di marroni, in Italia non esiste la distinzione tra crema e confettura, quindi ho preso quello che ho trovato che viene venduta come crema di marroni. Ne ho usate due: una della Zuegg, più dolce e contenente pectina, e una Alce Nero, senza pectina ma con un gusto lievemente affumicato.
    Ti segnalo alcune difficoltà che ho incontrato, più che altro per aiutare eventuali futuri sperimentatori:
    1) frullare con un mixer il composto di marroni bolliti+crema di marroni non è stato fattibile, è un composto troppo denso, ho provato con due diversi frullatori e alla fine ho ripiegato su un vecchio efficientissimo passaverdure che con pochi minuti ha risolto il problema.
    2) ho fatto una forma leggermente diversa dalla tua: un disco di meringa un po’ spesso come base, su cui ho spalmato panna montata go-go a formare una piccola montagnola che poi ho coperto di vermicelli di marroni. Ho lasciato tutto in frigo per circa 12 ore ed è stata pessima idea: i marroni pesano e hanno un po’ smontato la panna. Facendo questa forma bisogna mettere i vermicelli poco prima di mangiare, oppure cambiare forma.
    3) per avere i vermicelli lunghi invece del passaverdure ho usato una pistola spara-.biscotti con trafila forata, e sono venuti benissimo! eccoti la foto… :) grazie ancora per aver postato questa ricetta, a mio modestissimo parere è l’unica scritta in italiano che si possa trovare in rete e con cui si possa ottenere un montblanc autentico.
    alla prossima!

  • cecilia

    Ciao Paola, ho fatto il tuo Mont Blanc ed e’ venuto benissimo, grazie per i consigli e per la ricetta. Volevo dire a tutte le romane o a chi passa per la città eterna, che si possono trovare tutti gli ingredienti da te consigliati da Castroni. Io. a differenza di Sarah, non ho trovato nessuna difficoltà nel frullare i marroni precotti con la crema di marroni nel mixer, anzi al contrario l’impasto risulta troppo morbido, anche se lasciato ore in frigorifero. Per fare i vermicelli anch’io uso la pistola sparabiscotti, vengono benissimo ed e’ un sistema veloce.
    un saluto Cecilia