Maritozzi con la Panna

maritozzi con la panna
Maritozzi con la panna

Maritozzi con la panna.

Per pensare di farsi da soli i maritozzi con la panna ci deve essere una qualche patologia psicologica latente. Gente all’apparenza normalissima ma che in realtà ha bisogno di un bravo specialista. Per cui è meglio non raccontarlo, è meglio far finta di averli presi in pasticceria stamani, anche a costo di perdersi qualche (meritatissimo) complimento!!! Però… però… però… se ti piace spignattare niente ti da la soddisfazione dei maritozzi. Con tutte le lievitazioni che ha e il lavoro di braccia, quando finalmente lo addenti è soddisfazione pura! Quindi i maritozzi non fanno ingrassare a patto di farseli da sé, ovviamente 😉

A Roma si mangiano a colazione, insieme ad un buon cappuccino. Oppure come ultimo atto di una notte brava (la scelta è tra il “cornettaro” e il “maritozzaro”). Sembra che storicamente i maritozzi venissero offerti alla futura moglie dai loro futuri mariti e da questa tradizione dovrebbe derivare il nome di questo dolce.
La preparazione dei maritozzi va meditata e organizzata con cura. Il tempo di preparazione è talmente tanto che vanno preparati il giorno prima e cotti il giorno seguente. Io ho cominciato con la preparazione della pasta di pane il sabato mattina e li ho cotti la domenica mattina. Li ho fatti freddare, li ho farciti di panna e li ho spolverati di zucchero a velo: tali e quali a quelli che si vedono nelle vetrine dei bar.

Dalla ricerca della ricetta dei maritozzi con la panna ho visto tante ricette con pinoli e uvetta, ma… vivo a Roma e non li ho mai mangiati così! Forse si tratta di una ricetta storica ma oggi i maritozzi con la panna venduti nei bar o dai cornettari sono costituiti da un impasto morbido e leggero senza pinoli né uvetta. In particolare si tratta del più classico impasto lievitato indiretto.

Ricetta maritozzi con la panna

Maritozzi

Cottura15 min
Tempo totale10 h
Porzioni: 4
Chef: Diario di Cucina - Paola

Ingredienti

  • 300 g di farina 150 g di 00 e 150 g di manitoba
  • 50 g di zucchero
  • 50 g di pasta di pane
  • olio d’oliva
  • sale
  • 2 uova

Istruzioni

  • Lavorare la pasta di pane con 100 g di farina, un pizzico di sale, 1 cucchiaio d’olio e 1 uovo intero.
  • Formare una palla che ho fatto lievitare in un luogo tiepido per 4 ore e mezzo (comunque non meno di 4 ore).
  • Passato questo tempo, mettere la pasta sulla spianatoia e lavorarla con 200 g di farina, 40 g di olio, 50 g di zucchero, un pizzico di sale e 1 uovo.
  • Durante la lavorazione aggiungere un pò d’acqua calda (affinché l’impasto risulti morbido e non appiccichi né alle mani né alla spianatoia).
  • Lavorare a lungo la pasta - trovata la consistenza giusta continuare per altri 15 minuti (circa 40 minuti in tutto).
  • Formare i panini e metterli a lievitare in un luogo tiepido per 15 ore (comunque non meno di 6 ore).
  • Cuocerli nel forno caldo a 180° C per circa 15 minuti.
  • Nel frattempo far sciogliere 25 g di zucchero in 50 ml di acqua.
  • Passato il tempo di cottura dei maritozzi tirarli fuori dal forno e spennellarli con l’acqua zuccherata. Rimetterli nel forno spento (ma ancora caldo) per qualche minuto per farli asciugare. Montare la panna e farcire i maritozzi.
21 Condivisioni
Ti potrebbero anche interessare
Pane fatto in Casa (Vero)

Pane fatto in Casa (Vero)

Buono come il pane. FINALMENTE un pane fatto in casa vero, con la crosta croccante tutt’intorno, la mollica…
alveolatura croissant francesi

Croissant Francesi Classici

Voilà… un paio di anni fa non avrei proprio creduto di scrivere questo post. I croissant francesi (quelli…
cheesecake

Cheesecake Philadelphia e Yogurt

  Cheesecake philadelphia e yogurt ai frutti di bosco. Festeggiamenti estivi… Pranzi, cene, ricorrenze, compleanni… Ci sarà pure…
profitterol bianco

Profitterol Bianco

Profitterol bianco ma non è cioccolato bianco 😀 Qui (clic) la ricetta del profitterol classico. Bignè ripieni di…