Involtini Primavera

involtini primavera

Involtini primavera.

Inevitabile il bilancio delle calorie pasquali e invernali.

Con l’arrivo del sole e delle belle giornate rimpiango la mancata palestra e qualche peccato di gola.
Ho deciso di impegnarmi, ridare tono ai miei muscoli da giocatore di scacchi e mangiare sano, buono e dietetico.
Ma esiste? Intendo, mangiare sano e dietetico ma che sia anche buono??
Certo che esiste!! E’ la paraculata della cucina asiatica: pochi grassi, ingredienti genuini e spezie per dare sapore.
E che ce vo’?!
Parto con gli involtini primavera che tra i piatti cinesi è uno dei meno dietetici (partire con lentezza è uno dei miei motti, anche e soprattutto con i cambiamenti di regime alimentare, tanto sto in tempo) e uno dei più elaborati (mi vengono ingente ricette con cui me la cavo in 20 minuti al massimo!)
Attingo da un favoloso ricettario di cucina orientale che si intitola la cucina asiatica di Anna Prandoni e Raffaella Ghionna edito da De Vecchi. Lo consiglio agli appassionati del genere: oltre alle ricette dagli ingredienti introvabili è ricco di aneddoti e belle fotografie. Non capita mai che vado alla Fnac e non ne esco con almeno un libro di cucina!!

Se trovate la pasta fillo già pronta non esitate a comprarla, altrimenti fatela :-)

Gli involtini primavera sono dei rotoli di pasta fillo farciti con verdure lesse e spaghetti di soia cinesi, il tutto condito con le salse e poi fritto. Al ristorante cinese vengono proposti come antipasto caldo, a casa mia come piatto unico dietetico per cominciare una lunga dieta che durerà fino a Natale prossimo 😀

Ricetta Involtini Primavera

Involtini Primavera
Quantità 9
Stampa
Tempo totale
1 hr
Tempo totale
1 hr
Ingredienti
  1. 4 fogli di pasta per involtini (oppure pasta fillo fatta con 130 g di farina)
  2. 4 cipollotti
  3. 1 carota
  4. 1 costa di sedano
  5. 1 zucchina
  6. 40 g di spaghettini di soia
  7. qualche germoglio di soia
  8. zenzero
  9. salsa di soia
  10. tabasco
  11. salsa worcester
  12. olio extravergine di oliva
  13. sale
  14. olio di semi d’arachide per friggere
Preparazione
  1. Ho preparato la pasta fillo con 130 g di farina 00, un uovo piccolo, 3 cucchiai di acqua tiepida, 25 g di burro, un puzzico di zucchero e uno di sale.
  2. Ho amalgamato bene il tutto stendendo e riprendendo la pasta per darle elasticità, quindi l’ho appallottolata e l’ho messa a riposare coperta da un canovaccio in un luogo asciutto e tiepido per almeno un’ora.
  3. Al momento di preparare gli involtini ne prendevo una porzione per volta, la stendevo molto sottile su un piano spolverato di farina.
  4. Mentre la pasta phillo riposava, ho pulito e tagliato a striscioline tutte le verdure e le ho scottate per 2 minuti in acqua bollente salata.
  5. Quindi le ho scolate e raffreddate sotto l’acqua fredda.
  6. Poi ho messo a bollire altra acqua salata e appena ha preso il bollore ho immerso gli spaghettini di soia, quindi ho spento la fiamma e ho lasciato in immersione per 2 minuti, quindi li ho scolati e raffreddati sotto l’acqua fredda.
  7. Ho mescolato gli spaghettini con le verdure e ho condito con ilio extravergine di oliva, salsa di soia, salsa worcester, sale, tabasco e zenzero.
  8. Ho farcito i fogli di pasta fillo tirata sottile e ho formato gli involtini sigillandoli passando un dito inumidito sui lembi.
  9. Ho fritto in olio di semi di arachide a 170 °C fino a renderli dorati e croccanti. Ho sparso un pò di sale fino.
Diario di Cucina https://www.diariodicucina.it/