Il Perfetto Uovo Sodo

il perfetto uovo sodo

Uovo sodo.

La pacchia è finita! Non so se il “francesismo” è chiaro a tutti.
Ieri sono tornata all’università, da studente… era ormai tanto di quel tempo che avevo abbandonato l’università che mi ero dimenticata quanto fosse dura. Per quanto le signore dell’amministrazione e i professori ci abbiano trattato con i guanti bianchi, gli è stato impossibile farci evitare le attese, le code e lo stress da esame!
Dunque ricomincio a studiare. Sono in terra straniera, sfrutto il loro sistema sanitario nazionale, cerco un lavoro in questo paese… credo che il primo passo da fare sia quello di mettermi a studiare seriamente la loro lingua. Comunicare è importante e capirsi non è scontato. Capita, certe volte, di non capirsi quando si parla la stessa lingua, figurarsi cosa può succedere quando si parla una lingua nuova. E così ho deciso di approfondire il mio francese sgangherato imparato con la televisione, prima di spedire i curricula!
E proprio adesso che il mio piccoletto aveva imparato a dormire tutta la notte fino alle otto di mattina, mi tocca alzarmi alle 7,00 e andare all’università… in tram (bien sûr!).
E lì, all’università, mi tornano alla mente tutti i bivacchi fatti a La Sapienza (una dozzina di anni fa – possibile che sia passato già così tanto tempo???!!!), le lattine di coca cola e i tramezzini mangiati sulle scale della facoltà o seduta sui prati della cittadella universitaria.
Bhè… adesso sono un po’ troppo (userei il termine) “matura” per i bivacchi per terra ma soprattutto ormai ho dimenticato il sapore della coca cola normale (avete letto quante calorie ha?) e la coca zero ha una nuova fan 😉
Per fortuna mi rimangono panini e tramezzini, ma a questo secondo giro di università non li compro al bar ma me li faccio a casa con le mie manine sante.
Questo è uno dei miei preferiti: sandwich al pomodoro e formaggio con uovo sodo.

Eppoi questo sandwich qui mi dà l’occasione di parlare della ricetta dell’ uovo sodo. Facile, facilissimo uovo sodo.
Lo facevo cuocere troppo, ma l’ uovo sodo deve avere il rosso di un bel colore arancione vivo. Ché poi qui in Francia sono dei professionisti con le uova! Per quanto mi riguarda credo di prendere troppo sotto gamba ‘ste uova! Prima con l’uovo al tegamino, adesso con l’ uovo sodo! Comunque basta poco per capire, basta farne uno, poi apritelo e vedete di che colore è il rosso… lo facevate così?

A proposito della Francia e delle uova… qui c’è la ricetta dell’uovo alla coque, che qui servono con delle mouillete di pane per colazione 😀

Ricetta uovo sodo

Il Perfetto Uovo Sodo
Stampa
Tempo totale
10 min
Tempo totale
10 min
Ingredienti
  1. 1 uovo
  2. aceto
Preparazione
  1. Si mette l’acqua a bollire con un goccio di aceto – l’aceto serve per far coagulare il bianco nel caso l’uovo si rompa durante la cottura.
  2. Quando l’acqua bolle ci si immerge l’uovo e si lascia sobbollire per 10 minuti precisi – né un minuto di meno né un minuto di più. Bisogna solo fare attenzione che l’acqua ricopra tutto l’uovo. Passati i dieci minuti si mette subito sotto l’acqua fredda per raffreddarlo e fermarne la cottura.
Note
  1. Apritelo e vedete di colore è il rosso, lo facevate così?
Diario di Cucina https://www.diariodicucina.it/

 

Sandwich pomodoro e formaggio con uovo sodo

Ingredienti:
1 pomodoro provato dei semi e tagliato a cubetti
1 cucchiaio di Asiago (Fontina o Groviera) grattugiato
1 uovo sodo
1 cucchiaio di maionese
2 fette di pan carré
qualche foglia di insalata
sale

Tempo di preparazione: 15 minuti

Preparazione:
Lavate il pomodoro, tagliatelo a metà, svuotatelo dei semi e della polpa, quindi tagliare ciascuna metà ancora in 2 e poi ancora in 2. Affettate ciascuna listarella di pomodoro in modo da ottenere dei cubetti.
Preparate l’uovo sodo: mettere a bollire dell’acqua con un goccio di aceto. Quando l’acqua bolle immergete l’uovo e lasciatelo bollire per 10 minuti (non uno di più). A cottura ultimata mettere l’uovo sodo sotto l’acqua fredda (per terminare la cottura).
In una ciotola mescolare l’uovo sodo, il pomodoro, il formaggio grattugiato e la maionese. Salate.
Preparate il panino senza dimenticare di aggiungere un po’ di insalata alla fine.