Funghi Trifolati

funghi trifolati

Grazie a questo blog aperto a settembre dell’anno scorso sto imparando a cucinare e a variare le mie cene . Niente surgelati nel mio freezer e sempre più verdure nei miei piatti. Questa dei funghi trifolati è una ricetta basilare da cui poi continuare condendoci una pizza, o delle crèpes, o come antipasto (magari nei cestini di pane insieme a dei pomodorini pachino tagliati a metà), o per la lasagna ai funghi, o semplicemente, come contorno.

I funghi lavati e tagliati devono essere messi in padella con un giro d’olio e fatti andare sul fuoco moderato senza coperchio fino a quando tutta l’acqua di vegetazione non è uscita ed evaporata. A questo punto i funghi sono cotti ma se si vuole dargli un aroma un po’ più particolare bisogna sfumarli con del brandy o del cognac (è la stessa cosa) e aspettare che evapori. Salare e cospargere di prezzemolo tritato.

500 g di funghi
olio
2 bicchierini di brandy
prezzemolo
sale

Ho lavato e tagliato i funghi.
Li ho messi ad appassire in una casseruola con un giro d’olio.
Quando l’acqua di vegetazione è evaporata ho sfumato con il brandy.
Evaporato il brandy ho salato e cosparso di prezzemolo tritato.

Ricetta Funghi Trifolati

Funghi trifolati

Tempo totale30 min
Chef: Diario di Cucina (Paola)

Ingredienti

  • 500 g di funghi
  • olio
  • 2 bicchierini di brandy
  • prezzemolo
  • sale

Istruzioni

  • Ho lavato e tagliato i funghi.
  • Li ho messi ad appassire in una casseruola con un giro d'olio.
  • Quando l'acqua di vegetazione è evaporata ho sfumato con il brandy.
  • Evaporato il brandy ho salato e cosparso di prezzemolo tritato.