Filetti di Merluzzo Fritti

filetti di merluzzo fritti

Filetti di Merluzzo Fritti.

La differenza tra merluzzo, baccalà  e stoccafisso è presto detta: il merluzzo è il pesce, quando lo conserviamo sotto sale prende il nome di baccalà, quando invece lo conserviamo per essiccazione prende il nome di stoccafisso o stocco. Baccalà e stoccafisso prima di essere cucinati devono essere tenuti a bagno da alcune ore fino a 2 giorni. A Roma i filetti di baccalà fritti del “Filettaro a Santa Barbara” sono noti a tutti i romani. Non c’è neanche un romano che non li conosca. Fanno dei filetti di baccalà fritti spettacolari. Ecco, questi qui non gli somigliano per niente… quei filetti di baccalà fritti sono “impastellati” e fritti due volte, sono rigidi e li puoi sgranocchiare anche facendo due passi in via dei giubbonari verso campo dei fiori.

Devo dire di aver cercato a lungo la ricetta dei filetti di merluzzo fritti del filettaro sul web, ma pare che sia un segreto di famiglia. Sono sicura che se gliela vado a chiedere non me daranno neanche sotto tortura: è il business di famiglia, è comprensibile! Mi toccherà trovarla da me e darvela appena sarò soddisfatta del risultato. Ma bisognerà attendere molto perché non friggo molto spesso. Intanto se qualcuno vuole provare… magari trovate voi la ricetta e me la passate. So per certo che bisogna fare una pastella di acqua, farina e sale e si devono friggere due volte 😉 qui trovate una descrizione più dettagliata.

Questi sono dei filetti di merluzzo fritti senza pastella.

Filetti di merluzzo
latte
farina
1 uovo intero
1 tuorlo
sale
burro

Bagnare il pesce nel latte, passarlo nella farina, poi velocemente nelle uova battute con un po’ di sale (1 uovo intero + 1 tuorlo).
Fondere in padella 2 grosse noci di burro e, non appena comincerà a spumeggiare, unire il pesce e farlo dorare su entrambi i lati per qualche minuto.
Scolare e salare.

Ricetta Filetti di Merluzzo Fritti

Filetti di Merluzzo Fritti
Stampa
Tempo totale
30 min
Tempo totale
30 min
Ingredienti
  1. Filetti di merluzzo
  2. latte
  3. farina
  4. 1 uovo intero
  5. 1 tuorlo
  6. sale
  7. burro
Preparazione
  1. Bagnare il pesce nel latte, passarlo nella farina, poi velocemente nelle uova battute con un pò di sale (1 uovo intero + 1 tuorlo).
  2. Fondere in padella 2 grosse noci di burro e, non appena comincerà a spumeggiare, unire il pesce e farlo dorare su entrambi i lati per qualche minuto.
  3. Scolare e salare.
Note
  1. Per l’insalata: valeriana (detta anche songino e gallinella) e mela a cubetti condita con olio, aceto balsamico e sale.
Diario di Cucina https://www.diariodicucina.it/