Canederli allo Speck

canederli allo speck

Per il Natale di quest’anno parto. Anzi: fuggo. (chissà dove andrò?)
Li mangerò Canederli allo speck … (ma chissà dove andrò??!!)
… canederli allo speck anche sul blog.

Questi sono i classici canederli allo speck, grandicelli e serviti con un buon brodo di carne; ma ne esistono molteplici varianti e pur volendo non credo che riuscirò ad assaggiarle tutte… ma niente mi impedisce di prendere un ricettario dedicato a questa specialità.

Il passaggio delicato della preparazione dei canederli allo speck è l’aggiunta del latte. Impossibile dare delle indicazioni precise, perché la quantità del latte da aggiungere dipende dall’umidità del pane.
Se i canederli allo speck sono troppo “umidi” si disfano durante la cottura (catastrofe!), quindi è necessario il “canederlo di prova”: prima della catastrofe, si può lessare un canederlo per vedere se si disfa e nel caso aggiungere all’impasto un po’ di farina.

P.S.: coraggio, ché il periodo di Natale passa presto!

INGREDIENTI: per 4 persone
300 g di pane bianco raffermo senza crosta
2 bicchieri di latte
150 g di speck
2 cucchiai di farina bianca
2 uova intere
1 noce di burro
1/2 cipolla (o 1 scalogno)
2 cucchiai di prezzemolo tritato
1 lt e 1/2 di brodo di carne
sale, pepe, noce moscata

TEMPO DI PREPARAZIONE:
1 ora e mezza

PREPARAZIONE:
Ho sbriciolato grossolanamente il pane raffermo e l’ho messo in una terrina.
Ho tritato lo speck e l’ho soffritto nel burro. Quindi l’ho messo nella ciotola dove stava il pane.
Ho tritato la cipolla e l’ho soffritta nel burro e l’ho messa da parte (con lo scalogno si ottengono soffritti più saporiti).
Ho sbattuto le uova con il latte e ho versato il tutto sul pane. Ho aggiunto il prezzemolo tritato.
Ho lasciato riposare per 30 minuti amalgamando il tutto e lavorando il pane con le mani (deve diventare tutto sbriciolato). Quindi ho aggiunto la farina, il sale e la cipolla soffritta.
Con le mani bagnate ho formato 8 canederli e li ho “lessati” nel brodo bollente per 17 minuti.
Questi gnocchi si servono in genere in brodo, ma si possono servire anche scolati e conditi con burro fuso, come accompagnamento a piatti di carne, dal gulasch agli arrosti di cacciagione.

Ricetta Canederli allo Speck

Canederli allo Speck
Porzioni 4
Stampa
Tempo totale
1 hr 30 min
Tempo totale
1 hr 30 min
Ingredienti
  1. 300 g di pane bianco raffermo senza crosta
  2. 2 bicchieri di latte
  3. 150 g di speck
  4. 2 cucchiai di farina bianca
  5. 2 uova intere
  6. 1 noce di burro
  7. 1/2 cipolla (o 1 scalogno)
  8. 2 cucchiai di prezzemolo tritato
  9. 1 lt e 1/2 di brodo di carne
  10. sale
  11. pepe
  12. noce moscata
Preparazione
  1. Ho sbriciolato grossolanamente il pane raffermo e l’ho messo in una terrina.
  2. Ho tritato lo speck e l’ho soffritto nel burro. Quindi l’ho messo nella ciotola dove stava il pane.
  3. Ho tritato la cipolla e l’ho soffritta nel burro e l’ho messa da parte (con lo scalogno si ottengono soffritti più saporiti).
  4. Ho sbattuto le uova con il latte e ho versato il tutto sul pane.
  5. Ho aggiunto il prezzemolo tritato.
  6. Ho lasciato riposare per 30 minuti amalgamando il tutto e lavorando il pane con le mani (deve diventare tutto sbriciolato).
  7. Quindi ho aggiunto la farina, il sale e la cipolla soffritta.
  8. Con le mani bagnate ho formato 8 canederli e li ho “lessati” nel brodo bollente per 17 minuti.
  9. Questi gnocchi si servono in genere in brodo, ma si possono servire anche scolati e conditi con burro fuso, come accompagnamento a piatti di carne, dal gulasch agli arrosti di cacciagione.
Diario di Cucina https://www.diariodicucina.it/